Francia, la 'grandeur' sbruffona

Vista la serietà con cui nel mondo è mantenuta alta la volontà di baruffa la chiameremo la guerra del burlesque. Anche in questo 14 Luglio ha vinto la Francia sugli Stati Uniti.

14 luglioNulla di paragonabile allo strafalcione storico di Trump, ovviamente. Ma una convinta riconferma della "grandeur" sbruffona.
 
A darne annuncio nello splendore evocativo de "le 14 Juillet" è stato Emanuel Macron in persona. 

Ha rivelato la prossima creazione di reparti specializzati nella protezione dei satelliti del Paese. Già entro settembre,  l’aeronautica francese potrebbe cambiare nome e diventare l’Armée de l’air et de l’espace: l’Armata del cielo e dello spazio.

festa nazionale francese

“assicurare lo sviluppo e il rafforzamento delle nostre capacità spaziali” e di rafforzare “la nostra conoscenza della situazione spaziale”, così da “proteggere meglio i nostri satelliti”

Una scelta di parole senz'altro concordate con la sua sua ministra della difesa Florence Parly densa di significati, anche economici. E una risposta di alto profilo allo Space Policy Directive 4 di Donald Tump.

I potenti della terra ormai sono alle prese di un nuovo succulento campo di battaglia lo spazio, essendo esaurite le guerre di terra, acqua e aria. Presto ce ne darà riconoscimento ufficiale la Nato.

Oggi il 65% dei satelliti in orbita appartiene a Paesi membri del Patto Atlantico, ma la Cina ha già programmato una massiccia colonizzazione dell’orbita terrestre. Lo scopo ufficiale è di migliorare i sistemi di telecomunicazioni e la velocità di trasmissione dei dati.

Un atto di forza da parte di Pechino è stato eseguito a gennaio di quest’anno, e il dragone è stato il primo ad allunare sul lato più nascosto della Luna. È un nuovo primato tecnologico che mette in mostra capacità tecniche inedite, nessun Paese vorrà restare indietro.

È proprio la ministra Parly a dar voce a queste preoccupazioni

«È proprio nello spazio che Paesi come Cina e Russia stanno investendo parte della loro attenzione, e ha accusato Mosca di essere responsabile di un atto di spionaggio nei confronti del satellite militare franco-italiano Athena-Fidus, che sarebbe avvenuto nel 2017.»

Per ora si parla più che altro di spionaggio, della capacità di alcuni Paesi di intercettare ed esfiltrare informazioni dai satelliti per le telecomunicazioni. Sono forse le prime comunicazioni per aprire  l'opportunità ad una nuova guerra. Burlesque appunto.

Nota: la copertina NON rappresenta la Parly Trump  Macron. I palcoscenici d'arte Burlesque sono praticamente scomparsi, ma evidentemente rimpianti.

Mai riuscito a rispondere compiutamente alle uniche importanti domande della vita: “quanto costa?”, “quanto ci guadagno?”. Quindi “so e non so perché lo faccio …” ma lo devo fare perché sono curioso.

0
2
0
s2smodern
  Il tuo attuale accesso non ti consente di visualizzare i commenti in questa sezione
© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/218

Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

csb89
Accedi
x
x
x

cover Massima Depero copy