Nei mattatoi i tedeschi si riscoprono nazisti

Nei mattatoi i tedeschi si riscoprono nazisti

Il più grave focolaio da Covid-19 in Germania è scoppiato nel più grande macello del Paese, Tönnies a Rheda-Wiedenbrück in Renania settentrionale Vestfalia da dove con la pandemia è emerso un sistema di sfruttamento industriale con i lavoratori trattati come schiavi. Chi è il "barone" della carne Clemens Tönnies additato dai sindacalisti per le pessime condizioni di lavoro, dagli animalisti per il cattivo trattamento del bestiame, dagli ambientalisti per l’alto tasso di inquinamento, dai salutisti per la bassa qualità dei prodotti alimentari venduti a prezzi stracciatissimi. I"lavoratori provenienti dall’Est Europa dormono in un’unica stanza e in sessanta dividono bagno e cucina", in quello che il quotidiano di Monaco Süddeutsche Zeitung definisce "Uno Stato nello Stato".

di Lina Verschwele

                          DOSSIER. Peste e Rabbia da Covid-19 

ok

 
La peste da Covid-19 ancora non è cessata, continua a fare morti e non se ne vede la fine.
 
L’unica realtà prevedibile è che il mondo che verrà dopo la pandemia sarà profondamente legato a quello degli ultimi decenni, malauguratamente in peggio poichè la crisi sarà lunga, complessa e con enormi costi produttivi e sociali. 

L'intento di questo dossier è di offrire ai nostri lettori un supplemento di informazioni narrate dai luoghi più colpiti per meglio capire cosa ci attende e in che misura il concetto di umanità si è deteriorato. “Sostiamo dove gli altri tirano dritto”, è il criterio con il quale ci siamo accostati ai fatti.

 

  VAI AL DOSSIER  

 R   lo Specchio
 

Cosa significa LGBTQI e perché la sigla si allunga

Cosa significa LGBTQI e perché la sigla si allunga

La sigla LGBT è ormai entrata nel dibattito mediatico (meno nel lessico delle persone comuni) e oggi viene spesso usata con una certa approssimazione, quando non in modo sbagliato, da chi talvolta non ne conosce esattamente il significato. È una storia piuttosto recente fatta di grandi discussioni e di graduali modifiche, e che non è ancora finita: e racconta un pezzo di cosa è stato il movimento internazionale per i diritti civili degli ultimi trent’anni. 

 R   sharp words
 

Renato Brunetta rinuncia al Nobel

Renato Brunetta rinuncia al Nobel

Un titolo in apparenza fuorviante. E lo è, perché altro non è che un elogio alla fuga di cervelli che tanto attanaglia il cuore italico. Parliamo in questo caso di cervelli "economici", e non da poco. Già perchè a nostro avviso all'Italia non è pubblicamente riconosciuto (e dovrebbe esserlo) il ruolo del più grande "incubatore e serbatoio d'intelligenza, di sapere e di metodo" di sempre.

 R   mixarti
 

Lo sterminio della mia generazione

Lo sterminio della mia generazione

di Giorgio Cremaschi

I Dossier Centro Studi Berlin89

I Saggi Centro Studi Berlin89

© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Accedi
x
x
x

cover Massima Depero copy