Profanar la tumba, al ritmo de la rumba

Nel videoclip Deutschland è presente una scena in cui i quattro componenti della band, vestita nell’ignominioso pigiama a righe, sta per essere impiccata, su ordine di innominati quanto vari kapò nazisti. Malpensanti – diffusissimi ovunque – vi hanno intravisto antisemitismo, apologia del nazismo.

Di questi tempi frettolosi e supponenti, sembra sempre più difficile cogliere il senso dei progetti proposti da chi ci fa pensare, ballando.  Qui sotto una breve carellata di fenomeni, di disgressione, di rock, di ritmi.

Norwegian Reggaeton dei Nanowar Of Steel 

Gruppo heavy metal demenziale italiano formatosi agli inizi del 2003 ( un assagggio a  Milano Castello Sforzesco il 31 luglio ). Un progetto commerciale ma anche culturale scandito da un ritornello veramente dissacrante "Profanar la tumba, al ritmo de la rumba", un viaggio danzante alla ricerca del rock, del metal, del punk. e anche un omaggio alla memoria del compianto Freak Antoni. Da ballare nelle oziose giornate estive, piacerà molto a spagnoli e latinoamericani...

 

Deutschland dei Rammstein

Rock-band tedesca da anni uscita dalle scene e ripresentatisi dopo dieci anni, e che ha scatenato non poche polemiche in germania in questi ultimi mesi - tanto da essere la clip limitata nell'accesso alla visualizzazione.

rammstein Germania

Quella lacrima, una singola lacrima, che cade dalle palpebre di Lindemann poco prima di morire, fa male come un colpo di spada; perchè nella storia della Germania non ci sono stati solo successi (contro i Romani, contro l’intera Europa), ma anche fallimenti.

Ecco, perchè la Germania interpretata dalla l'attrice nera berlinese Ruby Commey non è presente nelle scene dei lager: perchè il vero spirito del paese non era lì, e non è morto con i sei milioni di innocenti. Non era lì mentre le SS bruciavano i libri proibiti, non era lì mentre si rapivano esseri umani; era lì mentre i tedeschi combattevano l’invasore romano, era lì mentre i tedeschi della Rote Armee Fraktion, guidati da Ulrike Meinhof tentavano la rivoluzione proletaria nella Germania dell’Ovest.

Era lì durante il disastro del dirigibile Hindenburg nel 1937. Era lì, mentre i soldi piovevano dal cielo, marchi come carta straccia, durante la grande crisi del 1929: monca, in sedia a rotelle, si fa accompagnare dai Nazisti. La sua parte corrotta, cieca da un occhio, quello che non ha visto o ha finto di non vedere l’orrore della Shoa, morirà fucilata come kapò da quegli stessi ebrei che torturava. E sarà ancora lì, a perpetrare lo spirito germanico, partorendo cuccioli di pastore tedesco. Infine, in una bara di cristallo di criogenia, lascerà la Terra ad andare a colonizzare nuovi mondi.

Qui con le restrizioni del caso [♫ video ufficiale ♫]

 

The Fox (What Does The Fox Say?) degli Ylvis

Ylvis è un duo comico norvegese formato dai fratelli Bård e Vegard Urheim Ylvisåker. La loro carriera inizia il 19 ottobre 2000 presso l'Ole Bull Teater e da allora hanno realizzato una serie di spettacoli di varietà, concerti umoristici, spettacoli televisivi, programmi radiofonici e video musicali. Raggiungono fama internazionale grazie alla canzone The Fox, il video, realizzato per promuovere la terza stagione del talk show della TV norvegese, è stato pubblicato su YouTube nel mese di settembre 2013 ed è diventato virale.

Nell'intenzione dei fratelli, avrebbe dimostrato che un video pieno di effetti e da costi di produzione elevati, ma senza contenuti validi sarebbe naufragato. Evidentemente hanno sottovaluto la fantasia umana o soppravalutato l'inteligenza. Ad oggi il video è stato la colonna sonora di 858.000.000 di visite.

0
2
0
s2smodern
© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/218

Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

csb89
Accedi
x
x
x

cover Massima Depero copy