Arianna Censi: « Prioritari i diritti dei bambini in ogni caso »

In questa nostra intervista la vice sindaco della Città metropolitana di Milano prendendo spunto dalla festa del Gay Pride che a Milano si inizia il 21 giugno ricorda che in fatto di unioni civili l’Italia è terribilmente indietro rispetto al resto d’Europa, e indica le insidie che minacciano i bambini se le urgenze non verranno affrontate con un impegno adeguato alla infelicità perenne che su di essi incombe. Di chi è la colpa? «Dei tanti  stupidi che fanno politica»

Continua a leggere

Il Pride conta ancora perché resta molto lavoro da fare

Sono passati cinquant’anni dalle rivolte di Stonewalld del giugno del 1969, e nonostante il riconoscimento dei loro diritti le persone gay, lesbiche, bisessuali e transgender  rimangono discriminate. In Italia la sessualità non conforme è ancora molto attaccata.

Continua a leggere

Ascesa e caduta del muro di Berlino

"A Berlino nulla resta più visibile di ciò che si cerca di cancellare”, sentenziava il filosofo Johann Bernhard Merrien alla fine del Settecento. Infatti a trent'anni di distanza il Muro è ancora “ben visibile” e le considerazioni che vi s'intrecciano lo rendendono sempre attuale.

Continua a leggere

Il pronto intervento della polizia tedesca? E' #immerda

Sembrerebbe uno scherzo, invece è realtà: la polizia della Renania-Palatinato ha diffuso, da pochi giorni, il suo nuovo hashtag #IMMERDA che unisce le due parole tedesche, “immer”, che significa “sempre”, e “da”, “lì”, ossia “sempre lì”, “sempre presenti”.

Continua a leggere

Alain, "L'odore del refettorio"

Ho passato quattro anni in convitto in un orfanotrofio di preti salesiani, qualcuno era pedofilo. Il fatto di non essere stato una loro vittima non significa che – durante tutti quegli anni – non abbia temuto di essere, diciamo così,  un temperamento libertario – che non abbia vissuto, nel bel mezzo della campagna, una vita in prigione a cielo aperto.

Continua a leggere

© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/218
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Accedi
x
x
x

cover Massima Depero copy