Tra asparagi Luftwaffe e 20 bombe nucleari

L'ansia da Coronavirus può essere fuorviante 

Per capire da chi dipende la sorte dell'Italia

Per capire cosa ci sta accadendo, per andare oltre la cronaca dei media mainstream, per capire in che mani siamo, affidiamoci alla scorticante ironia di un giornalista di lungo corso, di grande conoscenza, sempre sulla notizia (age 92) che vive a Berlino.

di Viktor Grossman 

Nella tarda primavera una tradizione secolare pone l’asparago – qui è preferito il tipo bianco – al primissimo posto nei menù tedeschi. Ma solo fino al San Giovanni, il 24 giugno  (solstizio d’estate). Dopo tale data i coltivatori smettono di raccoglierlo, per dare alle piante almeno cento giorni di riposo per l’anno prossimo, prima che arrivi il primo gelo (ammesso che il gelo arrivi quest’anno!).

Continua a leggere

L'altolà dell' Alta Corte tedesca può strozzare l'Italia

Una mina alle fondamenta dell’architettura istituzionale dell’Unione. In questo potrebbe trasformarsi la sentenza emessa ieri dalla corte costituzionale tedesca: secondo i giudici di Karlsruhe il piano di acquisto di titoli pubblici della Banca centrale europea è sproporzionato. Per questo lanciano un ultimatum: l’istituzione guidata da Christine Lagarde ha tre mesi per chiarire i contorni del suo intervento. La Bce non ha ancora deciso se rispondere, ma il rischio è che nel frattempo l’Italia si trovi costretta a pagare un prezzo salato.   

Quali sono le Prime impressioni dalla stampa tedesca dopo la importante sentenza della Corte Costituzionale di Karlsruhe?

Continua a leggere

Cominciamo con l'eliminare i vecchi poi si vedrà

IL MONDO DOPO IL CORONAVIRUS

Su di un  tema triste come le migliaia di persone morte e in terapia intensiva il più diffuso settimanale economico al mondo, l' Economist trasforma gli umani in moneta sonante proponendo di calcolare da un lato il costo della chiusura delle città e delle attività, dall’altro lato quello delle vite salvate, un confronto necessario per poter valutare, «fino a quando potremo permetterci di dire che una vita umana non ha prezzo». Gli fa eco il commento pubblicato sul quotidiano economico Sole 24Ore, che testualmente afferma,«non è la mortalità eccessiva a livello nazionale che giustifica il blocco prolungato dei diritti e della vita degli italiani». Siamo fritti?

di Vincenzo Maddaloni

Continua a leggere

Crisi da Coronavirus, le prime vittime sono i giovani

Pochi ne parlano di questa vergogna. In Italia nell’attuale contesto regolamentare, - la pandemia da coronavirus non fa eccezione - a essere licenziati sono innanzitutto i lavoratori con contratti a termine, i lavoratori giovani appunto. Senza gli Eurobond Italia, Francia e Spagna non potranno tutelare i giovani né tantomeno le generazioni che ancora si devono affacciare al mondo del lavoro.

di Vincenzo Maddaloni

Continua a leggere

Dopo il Coronavirus sarà lo stesso mondo di prima? Dicono di no

IL MONDO DOPO IL CORONAVIRUS

La sola cosa che si sa con certezza è che non si era e non si è preparati a gestire una pandemia nemmeno negli Stati Uniti che le classi dirigenti di tutta Europa prendono a esempio e che pretende di guidare il mondo. L’unica realtà prevedibile è che il mondo che verrà sarà profondamente legato al mondo degli ultimi decenni, ma in peggio perchè in questi tre mesi l'emergenza è stata gestita male a livello mondiale con OMS, Stati, ministri, protezioni civili e con l'umanità come grande assente.

di John Feffer

Continua a leggere

Coronavirus, l'Italia piange e la Bundesbank incassa

SOSTIAMO DOVE GLI ALTRI TIRANO DRITTO .

L'Olanda capeggia un gruppo di paesi che si oppone in maniera radicale ai coronabond e la Germania la segue. L'Olanda è un paese che attraverso un regime fiscale "agevolato" sta sottraendo da anni risorse fiscali da tutti i grandi paesi europei. A farne le spese sono i nostri sistemi di Welfare e dunque i nostri cittadini più deboli. Quelli che oggi sono più colpiti dalla crisi. L'atteggiamento dell'Olanda è a tutti gli effetti un esempio di mancanza di etica e solidarietà.

Continua a leggere

© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Accedi
x
x
x

cover Massima Depero copy