By the End of This Century, the Global Population Will Start to Shrink

Entro la fine di questo secolo, la popolazione globale comincerà a ridursi Il tasso di fertilità sta scendendo in tutti i paesi del pianeta. 
Lo sostengono Darrell Bricker e John Ibbitson gli autori del nuovo libro Empty Planet: The Shock of Global Population Decline.

Nascite Elijah ChanThe great defining event of the 21st century — one of the great defining events in human history — will occur in three decades, give or take, when the global population starts to decline. Once that decline begins, it will never end. We do not face the challenge of a population bomb, so rampant in the popular imagination, but of a population bust — a relentless, generation-after-generation culling of the human herd. Nothing like this has ever happened before.

Pin It

Continua a leggere

Tremate, tremate le Streghe son filmate sul Muro di Berlino

Berlino alla fine degli anni Settanta ancora con il Muro che segava in due la città e la vita dei suoi abitanti è intensamente rivissuta in "Suspiria" il film di Luca Guadagnino.

Pin It

Continua a leggere

Michail Gorbaciov: "Uniti per impedire la catastrofe"

In questi tempi così travagliati, in cui molti dei risultati raggiunti con fatica dall'umanità sulla strada verso la pace, la sicurezza e la promozione del progresso sociale, sono minacciati, e dove l'immediato futuro del mondo appare nebuloso e incerto, è importante che tutti gli esseri umani facciano sentire la loro voce consapevoli del pericolo.

Berlino Gorbaciov 07

Non si può rimanere indifferenti nell’osservare la proliferazione dei conflitti, la diffusione della violenza e l'uso della forza nella risoluzione di problemi politici, il ritorno della tensione e della sfiducia nelle relazioni internazionali.

La militarizzazione sfrenata e irresponsabile della politica mondiale, l'impennata dei bilanci militari e la corsa agli armamenti, che credevamo aver messo sotto controllo con la fine della Guerra Fredda, distruggono le speranze di mobilitare forze e risorse della comunità internazionale per combattere le sfide che l'umanità deve affrontare nel XXI secolo. 

Pin It

Continua a leggere

The New Authoritarians Are Waging War on Women

Donald Trump’s ideological cousins around the world want to reverse the feminist gains of recent decades

madri

When Americans look abroad these days, they see Donald Trumps everywhere: In Brazil, whose new president, Jair Bolsonaro, endorses torture, threatens to pull out of the Paris climate-change agreement, and suggests that his country was better off under military rule. In the Philippines, where President Rodrigo Duterte has overseen the extrajudicial killing of thousands of alleged drug dealers and threatened to impose martial law nationwide. In Hungary, where Prime Minister Viktor Orbán has quashed the free press, enriched his cronies, and stoked fear and hatred of refugees. In Poland, whose Law and Justice Party has undermined the independence of the supreme court. Even in Italy, whose leaders demonize immigrants, bash the European Union, and pal around with Steve Bannon.

But the more you examine global Trumpism, the more it challenges the story lines that dominate conversation in the United States.

Pin It

Continua a leggere

Violenza, perdita del controllo, stupro? I frutti della mascolinità

In questo tempo di informazione si va scoprendo che le mitologie non sono solo uno studio della storia o della letteratura, ma possono disinnescare il potenziale distruttivo che c'è nell'anima dell' uomo.

mascolinità Endymion di Alice Pike Barney 1920

 Gli ideali del razionalismo e della scienza stanno lentamente perdendo la presa sul mondo. Ora c'è una comprensione che esistono certe verità, forze e misteri che vanno oltre la logica e le prove sperimentali. Per troppo tempo abbiamo trascurato la saggezza intuitiva ed emotiva del subconscio, un tesoro di profonda conoscenza che non può essere spiegato usando parole semplici ma bisogna invece dirlo, come facevano i nostri antenati, attraverso vecchie storie e mitologie. Perché le mitologie non sono solo uno studio della storia o della letteratura, ma piuttosto rappresentano una riflessione nell'anima dell'uomo.

È stato Carl Jung a proporre che la mente umana, o psiche, non è esclusivamente il prodotto dell'esperienza personale, ma piuttosto contiene elementi che sono universali e comuni a tutti. Questi elementi ha chiamato gli archetipi e ha concluso che è la loro influenza sul pensiero e sul comportamento umano che dà origine alle somiglianze tra miti e religioni di culture diverse. Questi archetipi rivelano la presenza di una memoria universale appartenente all'uomo in cui elementi della storia umana si sono fusi e avanzati per formare la psiche umana. Jung ha chiamato questo ricordo l'inconscio collettivo.

Pin It

Continua a leggere

In Italia la sinistra fa cose di destra e la destra (per il momento) cose di sinistra

I diritti sono diventati doveri ed i doveri diritti. Dopo il crollo del Muro di Berlino le due identità una volta precise hanno cominciato ad assumere aspetti sempre più ambigui.

italia nella tempestaIn quelle che una volta erano due delle linee guida politiche principali (e che oggi sono state gettate nel tritatutto dell’unica ideologia disponibile) si potevano chiaramente distinguere tra prevalenza di diritti (sinistra) o prevalenza di doveri (destra). La modernità e la conseguente democrazia si fonda sul connubio di questi due valori che socialmente hanno avuto il significato di dare un senso ai cittadini, impegnati nello svolgere le proprie mansioni ma anche consapevoli di potere cambiare in proprio favore gli equilibri. Poi c’è stata un’inversione di tendenza. In Italia possiamo fare coincidere quel punto con l’assassinio di Moro e chi in realtà stava dietro alle quinte di quel delitto.

Pin It

Continua a leggere

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Accedi
x
x
x

Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31