Cronaca del diritto a una morte agevolata

Volentieri riproponiamo la lettura di quest'articolo  aggiornato per meglio capire il perchè si è giunti al referendum.

In Italia la Corte Costituzionale si è espressa sul caso di Marco Cappato, il politico e attivista dellassociazione Luca Coscioni accusato – in base all’articolo 580 del codice penale – di avere aiutato a suicidarsi Fabiano Antoniani, più noto come dj Fabo. Che cosa è cambiato in Italia con questa sentenza.

Pin It

Continua a leggere

Sul lavoro è sempre strage con o senza Green Pass

È una vera propria mattanza,  alimentata da competitività, precarietà e modelli sempre più flessibili di organizzazione del lavoro e della produzione. La salute e la sicurezza dei lavoratori, ossia la protezione contro gli incidenti e le malattie professionali, sembrano essere sempre più subordinate alla salute dei bilanci e alla sicurezza del profitto aziendale.

Pin It

Continua a leggere

E' un doppio errore iniettare ai bambini il vaccino

Povere creature.  Il presidente della Commissione tedesca Stiko specializzata nei vaccini presso il Robert Koch Institute, Thomas Mertens, sulla base dei dati attualmente disponibili “non vaccinerebbe i propri bambini contro il Covid”. Una affermazione resa nel “Podcast fuer Deutschland” della Frankfurter Allgemeine Zeitung, che oggi riporta la notizia in prima pagina.

Pin It

Continua a leggere

La Venezia di tutti per il profitto di pochi

La «parola d’ordine è che le fabbriche diventino alberghi, gli operai camerieri», la Laguna «un terreno di conquista per investitori stranieri», l’Arsenale è stato «spartito», il Fontego dei Tedeschi regalato a Benetton. L' assurdo è che c'è anche chi si senta in dovere di ringraziare quei pochi che si stanno prendendo Venezia per un tozzo di pane. Quella che è stata la città per eccellenza nell’immaginario occidentale è stata, svuotata, privatizzata, devasta nel suo essere, come denuncia Paola Somma nel libro Privati di Venezia di cui pubblichiamo l'introduzione.

Pin It

Continua a leggere

Gli Afghani protagonisti principali della catastrofe umanitaria

Con la presa di Kabul, la capitale dell'Afghanistan da parte delle forze fondamentaliste, il fusso dei migranti, che prosegue da trent'anni e passa, s'è ingrossato a dismisura e con esso la determinazione dei Paesi europei e non, a bloccare l'esodo con qualsiasi arma a cominciare dal mancato rispetto dei diritti umani.  Quanto accade lungo lungo il confine tra Polonia e Bielorussia è l'ennesimo esempio di un dramma umanitario che non conosce fine.

Pin It

Continua a leggere

Alexanderplatz ridiventa simbolo della rivolta

Sono cambiati i disobbedienti che vanno dai nuovi poveri della classe media ai precari. Scomparsi o quasi gli operai.

Pin It

Continua a leggere

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020 - 2021 - 2022 - 2023 - 2024

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Accedi
x
x
x

Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31