Il Putiniere

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

In tutto l'ambaradan di notizie, di analisi, di opinioni intorno a Russiagate che assegna a Matteo Salvini il poco onorevole ruolo di politico più pericoloso d’Europa (copyright l’Economist), quest' articolo di Alessandra Daniele ne è una sintesi narrata con acuta ironia che volentieri pubblichiamo.

salvini piazza rossaA che punto è l’Anno del Maiale? Saranno i rubli per Salvini ciò che Ruby fu per Berlusconi?

Se torturare naufraghi, e criminalizzare chi li salva dal mare e dai lager continua a fruttargli consenso, cosa potrebbe davvero costare a Salvini un Russiagate?

Che Vladimir Putin sia da sempre il principale sponsor politico dei cosiddetti “sovranisti” nostrani è il segreto di Pulcinella. Se però dovesse essere provato come ne sia anche il principale finanziatore in nero, Pulcinella Di Maio non potrebbe proprio più restare al governo col Putiniere continuando a raccontare ai suoi elettori (già in fuga) la favoletta del Partito degli Onesti.

Non che il Movimento 5 Stelle abbia davvero ancora una coscienza o una coerenza da difendere.

Dopo aver promesso solennemente di togliere ad Atlantia le autostrade, gli sta regalando anche Alitalia.

Quello russo però sarebbe lo sputinamento definitivo.

La poltrona del trippone dell’Interno quindi non è poi così solida come può sembrare.

Si dice che una fiction valga narrativamente quanto vale il personaggio del cattivo, il villain.

Hannibal, Kilgrave, Heisenberg.

Per questo il Grilloverde è una fiction così scarsa: Salvini è un villain da Z Movie. Un Mustache-Twirling villain farsesco e monocorde, di quelli che sghignazzano, s’abbuffano, blaterano fissando l’obiettivo, e si compiacciono ottusamente della propria misera stronzaggine, senza rendersi conto di recitare esattamente la parte che gli è stata assegnata.

Salvini non è Genre-Savvy, non sa o non capisce quale sia la fine che il tipo di copione che sta seguendo riservi di solito ai cattivi come lui, e continua a seguirlo come un tram segue i binari.

Matteo Salvini non è neanche il Main Villain, il vero antagonista principale, è in realtà solo uno scagnozzo, un Minion di Putin. Se pagato o meno, è politicamente irrilevante.

I grillini sono quindi Minions di secondo livello, Minions d’un Minion.

E forse hanno capito che se lo resteranno, quando questa fiction sarà cancellata, non serviranno più neanche come gadgets.

Alessandra Daniele

Alessandra Daniele coverMi chiamo Alessandra Daniele, e dal 2006 sono fra i redattori di Carmilla, per la quale ho scritto più di 650 fra articoli, corsivi, recensioni, e racconti brevi. Ne ho raccolti un centinaio dei miei preferiti sotto la tag Schegge Miliari.

Fonte: Scheggetaglienti

0
2
0
s2smodern
© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/218
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Anmelden



cover Massima Depero copy