E' sull'Isola dei Serpenti che si decide il destino dell'Ucraina

Sembra una tragedia dell'assurdo, eppure l'esito del conflitto ucraino dipende dal possesso di un isola, l'Isola dei Serpenti. Naturalmente, la notte del 24 febbraio, quando le forze russe hanno attraversato i confini occidentali e settentrionali dell'Ucraina, l'attenzione del media mainstream internazionale si  fissò sul destino di Kiev, una capitale assalita fa sempre effetto. Pertanto quasi nessuno si soffermò, sulle notizie che provenivano dall'estremo sud del Mar Nero, a  140 km da Odessa. In quella notte del 24 febbraio 2022 la Marina russa prima bombardò e poi sbarcò e catturò l'intera guarnigione ucraina acquartierata su  Snake Island (Isola dei Serpenti), uno spuntone di roccia desolante, appena 46 acri di pietre e di sterpi.

Pin It

Continua a leggere

Crisi del grano? In soccorso i "veleni" di Bill Gates e Monsanto

E' già disponibile un nuovo fertilizzante batterico geneticamente modificato, non ancora testato.  C'è solo da sperare che non si ripeta quel che è successo in Africa, quando dopo 15 anni di tentativi, tutto ciò che Gates e Monsanto hanno realizzato per quelle popolazioni, è stato l' aumento della fame del 31 per cento. 

Pin It

Continua a leggere

Che fare? La storia del titolo del libro che rese famoso Lenin

Che fare? sottotitolo: Problemi scottanti del nostro movimento, è una delle più importanti opere politiche di Lenin, che scrisse fra  l'autunno del 1901 ed il febbraio 1902, e  fu pubblicata per la prima volta a Stoccarda nel marzo dello stesso anno. In essa Lenin delinea in modo sistematico la sua teoria dell'organizzazione e la strategia del partito rivoluzionario del proletariato. 

Pin It

Continua a leggere

Come il vaiolo delle scimmie diventa pandemia globale

L'isteria sul COVID-19 si sta spegnendo, ma un'altra "pandemia" è pronta a prenderne il posto. Questa volta è il vaiolo delle scimmie, un'infezione tipicamente lieve che spesso si risolve in tre o quattro settimane senza trattamento. Tuttavia, il presidente Joe Biden ha già effettuato un ordine da 119 milioni di dollari per un vaccino contro il vaiolo delle scimmie.

Pin It

Continua a leggere

Sull'orlo della rivoluzione finanziaria globale

Nessun paese ha sfidato con successo l’egemonia del dollaro USA prima d’ora. Questa la posta in gioco dello scontro in atto tra Russia e Stati Uniti mediante il quale i due contendenti si stanno giocando con la guerra in Ucraina il tutto per tutto. 

Pin It

Continua a leggere

Misteri d'Italia. La Brigata dell’Anello

Gladio, loggia P2, servizi segreti deviati, politici corrotti e collusi con Mafia, Camorra e ‘Ndràngheta, sono protagonisti di eventi pochissimo edificanti, anzi vergognosi, che hanno tentato con continuità di far deragliare la storia democratica del nostro paese. Una sorta di bruttissimo reality dove da protagonisti hanno contribuito a scrivere pagine e pagine di storia italiana, decidendo le scelte di politica interna e internazionale, di politica economica, industriale e sociale di tutto il Paese.

Pin It

Continua a leggere

Convivere con la bomba. I tedeschi a caccia di bunker nonostante il prezzo

La guerra in Ucraina ha aumentato la domanda di bunker individuali non solo nella capitale, ma anche nei Länder poiché in Germania ci sono appena 600 rifugi antiaerei pubblici per gli 84 milioni di tedeschi. 

Pin It

Continua a leggere

La Nato ha fatto l'en plein anche senza Austria e Irlanda

Tra propaganda e storytelling addomesticati, tra narrazioni improvvisate e verità negate, nell’ubriacatura di chi scambia nazisti per irredentisti e la resa con l’evacuazione, se c’è una cosa chiara in questa guerra per procura che gli Stati Uniti fanno combattere agli ucraini, è che Kiev è completamente asservita – e non da oggi - agli interessi statunitensi.

Pin It

Continua a leggere

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020 - 2021 - 2022

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Accedi
x
x
x

Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31