E' di Arminio dei Cherusci il primo voltafaccia

Articolo per contenuti

Quella di Tacito è considerata la prima opera sistematica di etnografia.

É anche il primo esempio di interazione italo-germanica e offre una singolare particolarità: i luoghi comuni che da sempre inquinano questo rapporto vi figurano per così dire a ruoli invertiti.  

  É questa una caratteristica di quelle prime tempestose relazioni e si manifesta su molti aspetti. A partearminio999bis la profonda passione per la guerra, all'inizio dell'era volgare il dolce far niente, almeno quando non c'è da combattere, è una peculiarità non italica ma germanica. Come dimostra la spettacolare impresa del ponte gettato sul Reno in quegli anni l'efficienza, che sarà considerata in futuro una tipica virtù tedesca, è romana. Anche la potenza militare è dalla parte latina del limes, l'agguato alle legioni di Varo ci rivela che soltanto un astuto stratagemma (all'italiana, si potrebbe dire...) può metterla in crisi. E che dire degli alleati inaffidabili, altro ricorrente rilievo nei confronti degli italiani, accusati di inguaribile propensione a giri di valzer e mutamenti di campo? Inaffidabile appare senz'altro Arminio, civis romanus che cede al richiamo della foresta germanica voltando le spalle alla patria di elezione.

1 - continua

Alfredo Venturi
É nato a Bologna, vive in Toscana. Laurea in Scienze politiche. Giornalista (il Resto del Carlino, La Stampa, Corriere della Sera) attivo in Italia e all'estero. Ha trascorso in Germania il decennio che comprende la riunificazione. Editorialista del settimanale Azione di Lugano. É autore di numerosi saggi di ricerca e divulgazione storica.
0
2
0
s2smodern
© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Accedi
x
x
x

cover Massima Depero copy