sostiamo

Ciao Europa

Cresce il razzismo in Germania, parola della Commissione europea

SOSTIAMO DOVE GLI ALTRI TIRANO DRITTO

I media mainstream non ne hanno dato ancora notizia, tantomeno quegli zelanti cronisti che si affannano a raccontare una Germania bucolica mai esistita. Eppure la commissione ha impiegato sei anni di indagini a tappeto, di monitoraggi in tutta la Germania, prima di stilare il rapporto.  Sono in tutto trentanove pagine, ma la fotografia che ne esce non potrebbe essere più allarmante. In Germania aumentano il razzismo, l'islamofobia, la simpatia per l'estremismo di destra da parte della polizia, le preoccupazioni per l'avanzata del partito di estrema destra "Alternativa per la Germania” (AfD).

di Vincenzo Maddaloni

Continua a leggere

Coronavirus, come le grandi epidemie hanno cambiato il mondo

 Certe storie cominciano tutte allo stesso modo: con uno scienziato solitario e un allarme. Lì, nel laboratorio, lui o lei guarda dentro il microscopio. Poi alza gli occhi, spesso se li strofina, e li rimette sul microscopio. Infine, quando le peggiori paure risultano confermate, lui o lei alza il telefono e dice ai suoi superiori: ho trovato una malattia come non ne avevo mai viste prima.

di Tom Whipple

Continua a leggere

Fu il genocidio armeno che ispirò ai nazisti l'Olocausto

In questo secondo capitolo sui flussi migratori Alfredo Venturi scrive di Ebrei e Armeni e spiega perchè sono fra gli esempi più significativi di popoli in fuga dalle proprie terre. Il dramma degli ebrei cominciò quasi sei secoli prima di Cristo con la cattività babilonese, e culminò nei campi di concentramento nazisti. Per numero di vittime la sorte degli armeni è seconda soltanto a quella degli ebrei nell’Olocausto.

di Alfredo Venturi

Continua a leggere

L'Europa e il MES, di difficoltà si muore

Il Meccanismo Europeo di Stabilità (noto anche come MES e con l’acronimo del suo nome in inglese, ESM) è un’organizzazione intergovernativa dei paesi che condividono l’euro come moneta, e ha il compito di aiutare i paesi che si trovano in difficoltà economica.È una componente molto importante dell’unione monetaria: serve a mettere in comune il denaro di tutti e a utilizzarlo nel caso in cui uno stato membro si trovi in difficoltà.

Continua a leggere

Partirà dalla Germania la grande armata per fare la guerra alla Russia

Oltre mezza Europa sta per essere percorsa da 37 mila soldati che non possono essere sottoposti alle norme sanitarie del Coronavirus e ai quali non si potrà impedire che nei turni di riposo entrino in contatto con gli abitanti. Pertanto essi sono di fatto esentati dalle norme preventive del Coronavirus che invece valgono per i civili. Basta l’assicurazione data dallo US Army Europe che «stiamo monitorando il Coronavirus» e che «le nostre Forze sono in buona salute». Così proseguono senza impedimento alcuno le grandi manovre della Nato di “Defender Europe 2020” alla quali partecipa  il più grande dispiegamento di truppe americane in Europa dai tempi della Guerra Fredda, com'è spiegato in questo articolo che riproponiamo. 

di Vincenzo Maddaloni

Continua a leggere

Paese mio che stai sulla collina ti lascio e vado via. Come e perchè

Popoli in movimento, fenomeni migratori da sempre per ragioni economiche, contrasti religiosi, guerre. Il mondo così come lo conosciamo è il risultato di un secolare interscambio di popoli. Non sempre pacifico, si pensi al continente americano nel quale l’irruzione europea, e più tardi l’importazione di milioni di schiavi, hanno travolto le comunità precolombiane creando società nuove.

di Alfredo Venturi

Continua a leggere

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Accedi
x
x
x

Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31