sostiamo

Ciao Europa

Dopo il Coronavirus sarà lo stesso mondo di prima? Dicono di no

IL MONDO DOPO IL CORONAVIRUS

La sola cosa che si sa con certezza è che non si era e non si è preparati a gestire una pandemia nemmeno negli Stati Uniti che le classi dirigenti di tutta Europa prendono a esempio e che pretende di guidare il mondo. L’unica realtà prevedibile è che il mondo che verrà sarà profondamente legato al mondo degli ultimi decenni, ma in peggio perchè in questi tre mesi l'emergenza è stata gestita male a livello mondiale con OMS, Stati, ministri, protezioni civili e con l'umanità come grande assente.

di John Feffer

Continua a leggere

Coronavirus, l'Italia piange e la Bundesbank incassa

SOSTIAMO DOVE GLI ALTRI TIRANO DRITTO .

L'Olanda capeggia un gruppo di paesi che si oppone in maniera radicale ai coronabond e la Germania la segue. L'Olanda è un paese che attraverso un regime fiscale "agevolato" sta sottraendo da anni risorse fiscali da tutti i grandi paesi europei. A farne le spese sono i nostri sistemi di Welfare e dunque i nostri cittadini più deboli. Quelli che oggi sono più colpiti dalla crisi. L'atteggiamento dell'Olanda è a tutti gli effetti un esempio di mancanza di etica e solidarietà.

Continua a leggere

Berlino rifiuta le mascherine cinesi. Vuole il controllo dei mercati

IL MONDO DOPO IL CORONAVIRUS

Nonostante una evidente mancanza di materiale protettivo e di mascherine, la Germania è l'unico paese europeo che ha respinto ogni aiuto da parte della Repubblica popolare cinese. Sulla stampa che conta si è scatenata una campagna per stigmatizzare gli aiuti e gli interventi cinesi nell'Europa del Sud. I tedeschi agiscono così perchè vogliono sfidare i cinesi sul terreno dell'egemonia mondiale? Pare di sì. 

di German Foreign Policy

Continua a leggere

Cresce il razzismo in Germania, parola della Commissione europea

SOSTIAMO DOVE GLI ALTRI TIRANO DRITTO

I media mainstream non ne hanno dato ancora notizia, tantomeno quegli zelanti cronisti che si affannano a raccontare una Germania bucolica mai esistita. Eppure la commissione ha impiegato sei anni di indagini a tappeto, di monitoraggi in tutta la Germania, prima di stilare il rapporto.  Sono in tutto trentanove pagine, ma la fotografia che ne esce non potrebbe essere più allarmante. In Germania aumentano il razzismo, l'islamofobia, la simpatia per l'estremismo di destra da parte della polizia, le preoccupazioni per l'avanzata del partito di estrema destra "Alternativa per la Germania” (AfD).

di Vincenzo Maddaloni

Continua a leggere

Coronavirus, come le grandi epidemie hanno cambiato il mondo

 Certe storie cominciano tutte allo stesso modo: con uno scienziato solitario e un allarme. Lì, nel laboratorio, lui o lei guarda dentro il microscopio. Poi alza gli occhi, spesso se li strofina, e li rimette sul microscopio. Infine, quando le peggiori paure risultano confermate, lui o lei alza il telefono e dice ai suoi superiori: ho trovato una malattia come non ne avevo mai viste prima.

di Tom Whipple

Continua a leggere

Fu il genocidio armeno che ispirò ai nazisti l'Olocausto

In questo secondo capitolo sui flussi migratori Alfredo Venturi scrive di Ebrei e Armeni e spiega perchè sono fra gli esempi più significativi di popoli in fuga dalle proprie terre. Il dramma degli ebrei cominciò quasi sei secoli prima di Cristo con la cattività babilonese, e culminò nei campi di concentramento nazisti. Per numero di vittime la sorte degli armeni è seconda soltanto a quella degli ebrei nell’Olocausto.

di Alfredo Venturi

Continua a leggere

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Accedi
x
x
x

Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31