La "collusione russa" è un'aringa rossa mentre sorge il Quarto Reich

Se la democrazia liberale parla della "fine della storia", il fascismo con la sua ostilità verso la cultura e la civiltà segna la fine dell'umanesimo. Come disse il grande scrittore uruguaiano Eduardo Galeano: "La storia non dice mai addio". Dice "ci vediamo dopo".

russian

Con l'avvicinarsi delle elezioni di medio termine degli Stati Uniti del 2018, non vi sono ancora prove di "collusione" tra la campagna del presidente Donald J. Trump e il governo russo, dopo quasi due anni di inchiesta. Finora nelle indagini del Dipartimento di Giustizia, guidate dal Consigliere speciale Robert S. Mueller III, è stata scoperta solo una traccia di corruzione che coinvolge i membri di Trump. Nessuno dei loro errori si collega ai cittadini russi, anch'essi incriminati, inclusa l'attività illecita di pressioni esercitate dall'ex presidente della campagna Paul Manafort in Ucraina, che in realtà è andata contro gli interessi della Russia a nome dell'UE. Si può prevedere che saranno scoperti altri misfatti dai suoi compari, dato che la corruzione a Washington cresce sugli alberi, alcuni dei quali potrebbero addirittura implicare Trump stesso. Tuttavia, se ci fosse qualcosa di incriminante a livello di alto tradimento, Il Cremlino ha anche soddisfatto la necessità di un capro espiatorio attraverso l'Atlantico per il referendum Brexit del Regno Unito. Mueller ha esaminato le e-mail della società di consulenza britannica Cambridge Analytica, ma apparentemente solo per controllare se contengono prove di intrighi tra Trump e la Russia.

 

dimostrantiMarcia di protesta contro immigrazione a Monaco di Baviera

La società di  elettorale con sede nel Regno Unito, presieduta dall'ex campagna Trump e CEO di Breitbart Stephen K. Bannon e di proprietà del misterioso miliardario di destra Robert Mercer, ha fornito servizi per entrambe le campagne Trump e Brexit utilizzando i dati raccolti di oltre 80 milioni di utenti di Facebook. Dopo lo scandalo, la ditta è stata sospesa da Facebook e ha riferito di aver chiuso i battenti. È venuto alla luce rapidamente che la società aveva semplicemente re-branded stessa sotto la maniglia di Emerdata Ltd., ora sotto la gestione delle figlie di Mercer Rebekah e Jennifer. Sta addirittura operando fuori dalla stessa sede a Londra e sebbene sia ancora sotto inchiesta federale, nessuna accusa criminale sembra imminente contro la sua precedente incarnazione. Cambridge Analytica nega di aver infranto le leggi, ma si ritiene che lo abbiano fatto i gruppi di osservatori elettorali. Non sono stati avviati procedimenti giudiziari perché il DOJ sta dando la priorità alla ricerca di collegamenti tra Trump e Mosca?

L'informatore di Cambridge Analytica Christopher Wylie ha fatto diverse ammissioni sulle sue attività. Una divulgazione significativa è stata che il suo database di utenti di social media è stato assistito dai dipendenti di Palantir TechnologiesPalantir Technologies , la nebulosa società di software di proprietà di un altro miliardario pro-Trump, il co-fondatore di Paypal, Peter Thiel. Mega-donatore del GOP e venture capitalist della Silicon Valley con stretti legami con Robert Mercer, Thiel è stato premiato con un posto nel comitato esecutivo della squadra di transizione di Trump dopo la sua sorprendente vittoria. Il moniker di Palantir deriva stranamente dal Signore degli Anelli di JRR Tolkien dopo una sfera di cristallo usata da un mago per vedere nei luoghi lontani e nel passato. I dipendenti di Palintir hanno aiutato l'azienda a costruire "psicografi" di elettori in base alle loro preferenze, comportamento e attività su Internet al fine di indirizzarli con la pubblicità. Perché mai la Russia è il centro dell'indagine e non le molteplici società private di intelligence e data mining assunte per gestire le elezioni?

Una possibilità è dovuta al fatto che l'esperienza di Palintir è stata precedentemente impiegata per servizi di scraping dei dati da parte di una serie di potenti clienti, tra cui il software di polizia predittiva per le forze dell'ordine e persino l'Agenzia per la sicurezza nazionale per lo sviluppo del suo database di videosorveglianza XKEYSCORE. Se la manipolazione delle elezioni da parte della campagna di Trump è stata facilitata da una società precedentemente incaricata dal Pentagono di armare i dati usando i social media come strumento di spionaggio globale, è facile concludere perché la Russia sarebbe un sospettato preferito nelle indagini. Solo l'ingenuo potrebbe credere che l'inchiesta di Mueller rappresenti qualcosa di diverso dagli interessi dell'apparato dell'intelligence statunitense. Dopotutto, è solo la loro parola infondata che è stata l'intera fonte per le affermazioni delle presunte interferenze della Russia. 

 

mago sarumanIl mago Saruman usa il palintir "vedere la pietra" nell'adattamento cinematografico di Il Signore degli Anelli

Palintir ha anche un avamposto a Tel Aviv, in Israele. Una delle più controverse mosse della politica estera di Trump è stata l'abbandono dell'accordo sull'accordo nucleare iraniano e solo così le ispezioni dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica hanno utilizzato il software Mosaic di Palintir per garantire che Teheran fosse conforme. Se il Presidente degli Stati Uniti è apertamente supportato dal miliardario che fornisce la tecnologia per verificare che l'Iran sia in accordo con l'accordo e ha promosso la campagna per sabotarlo, come mai nel mondo questo comportamento è considerato etico e non un conflitto di interessi? Poco prima del ritiro degli Stati Uniti, Trump ha incontrato Thiel poche ore dopo aver parlato con il primo ministro Benjamin Netanyahu. Si tenga a mente che Cambridge Analytica è anche legata ad Israele attraverso la società privata di intelligence Wikistrat Inc. che ha offerto la campagna Trump sui servizi di manipolazione delle elezioni sui social media in una partnership. È chiaro che qualsiasi associazione libera tra il Cremlino e Trump è stata sfruttata eccessivamente per rallentare la schiacciante influenza di Israele. Nel frattempo, Putin non sembra nemmeno in grado di condizionare il voto nel suo stesso paese, poiché seguendo le recenti riforme pensionistiche impopolari della Russia il suo partito politico ha subito perdite nelle elezioni regionali.

Christopher Wylie in effetti ha testimoniato che è stato uno scienziato di dati russo a scrivere l'app di sondaggio che raccoglieva le informazioni utilizzate da Cambridge Analytica da milioni di profili Facebook. Il professore di psicologia, Aleksandr Kogan, ha fornito i dati alla società madre di Cambridge Analytica, Strategic Communication Laboratories (SCL). Evidentemente, la sua ricerca per l'app attraverso l'Università di San Pietroburgo è stata finanziata con sussidi governativi russi, ma Kogan, che in realtà è un cittadino statunitense nato in Moldova, ha fatto studi accademici sovvenzionati dai governi di Stati Uniti, Regno Unito, Cina e Canada.. I punti che sono stati collegati all'intelligence russa che ha accesso ai dati di Kogan sono pura speculazione, così come le affermazioni che Kogan sia una spia, una possibilità altamente improbabile considerando che è ancora attualmente impiegato presso l'Università di Cambridge. Quello che è più certo è l'uso nefasto di informazioni private da parte di Cambridge Analytica per colpire gli elettori per le campagne Trump e Leave.EU, ma il team Mueller rimane fissato su Mosca.

Quali sono le conseguenze di questa cortina di fumo? Steve Bannon è stato libero di passare dalla sua estromissione all'amministrazione Trump per offrire la sua prodezza agli estremisti di tutto il mondo con la formazione di un'organizzazione chiamata "The Movement". Basato in Belgio e co-fondato con il demagogo populista del paese, Mischaël Modrikamen, il suo obiettivo dichiarato è quello di sostenere l'ultra nazionalismo in tutta l'UE prima delle elezioni del Parlamento europeo del prossimo anno. L'organizzazione losca vuole essere un equivalente di destra dell'Open Society Foundation, sostenendo movimenti politici di estrema destra da dietro le quinte. Il modus operandi di Bannon sta dando un tocco di lucentezza imprenditoriale e accessibile al populismo di destra, mentre attribuisce maggiore importanza all'anti-immigrazione, alla crisi dei rifugiati e all'islamofobia. 

Il Movimento sta consultando parti come:

  • Fidesz, partito del primo ministro ungherese Viktor Orban
  • La lega italiana, partito del vice primo ministro italiano Matteo Salvini
  • Alternativa per Germania / Alternative per Deutschland (AfD)
  • Democratici svedesi, il terzo posto nelle elezioni generali del mese scorso
  • Dutch Party for Freedom, guidato da Geert Wilders, è il secondo partito della Camera dei rappresentanti olandese
  • Partito della libertà d'Austria
  • Partito popolare svizzero
  • UK Independence Party (Ukip), Bannon è vicino ai colleghi con il leader Nigel Farage
  • Front National / National Rally (Francia) guidato da Marine Le Pen
  • Partito popolare belga
  • VOX (Spagna)

Prima della Grande Recessione, le organizzazioni politiche di estrema destra erano rimaste alla periferia per decenni dopo la seconda guerra mondiale fino a quando il crollo finanziario del 2008 non reintrodusse le circostanze economiche che diedero origine al fascismo negli anni '30. All'improvviso, l'estrema destra ha cominciato a prosperare nei paesi più duramente colpiti dai debiti dell'Eurozona. Questo sviluppo è stato simultaneo con l'emergere del Tea Party negli Stati Uniti che ha resuscitato lo striscione di Gadsden. Golden Dawn ha fatto notevoli progressi nel parlamento greco, ma il loro marchio assomigliava ancora ai nazionalisti antisemiti dell'Europa orientale, un duro affare nel resto del continente. Quando un ulteriore Medio Oriente destabilizzato, facilitato dall'interventismo occidentale, ha portato a un flusso di migranti in cerca di status di rifugiato nell'UE,

La caratteristica distintiva di questa nuova ondata di fascismo non è solo il gettare via l'antisemitismo, ma un forte sostegno allo stato di Israele. Ad esempio, l'Alternativa per la Germania (AfD) che ora è il più grande partito di opposizione nel Bundestag è finanziata dal pro-Israele Gatestone Institute e strettamente allineata con la festa del Likud di Netanyahu. In Francia, il Fronte Nazionale di Marine Le Pen (ora noto come National Rally) è storicamente antisemita ma ha gradualmente spostato la sua agenda verso l'attacco all'Islam negli ultimi decenni. Lo stesso Steve Bannon si è perfino vantato di essere un dichiarato "sionista giudeo-cristiano". In apparenza questa inquietante alleanza tra figure negatrici dell'Olocausto come Viktor Orban e Israele può sembrare improbabile, ha anche perfettamente senso considerando sia i sionisti che l'estrema destra sostengono visione storica che gli ebrei sono fondamentalmente non nativi per l'Europa e hanno un comune "nemico" di civiltà nell'Islam.

bolsanaroIl figlio di Jair Bolsanaro con Steve Bannon

Bannon non sta limitando la sua impresa all'emisfero settentrionale e l'ha già esportata nel sud globale. Recentemente è stato riferito che l'ex capo stratega della Casa Bianca sta sostenendo la campagna del vincitore del ballottaggio per la presidenza del Brasile, Jair Bolsanaro, che è stato descritto come un "brasiliano Trump" e "Tropical Hitler" per le sue dichiarazioni denigratorie su donne, gay, i neri e la minoranza indigena del paese. Bolsanaro ha anche espresso la nostalgia per la dittatura militare che è durata più di due decenni in Brasile dopo un colpo di stato appoggiato dagli Stati Uniti nel 1964. Bolsanaro è stato una figura così paralizzante nella politica brasiliana, è stato ricoverato in ospedale dopo un colpo di coltello a un evento della campagna il mese scorso. Storicamente, il fascismo e il Sud America non sono estranei: dopo la seconda guerra mondiale,

Senza alcun fine o probabile impeachment in vista, è chiaro che i media e il pubblico sono stati deviati verso uno stratagemma ideato dalla comunità dei servizi segreti degli Stati Uniti. L'intera premessa dell'indagine sulla Russia presumibilmente presuppone la propria conclusione, cercando i pezzi mancanti in una narrazione precostruita piuttosto che determinare cosa sia effettivamente accaduto. Ha tutti i tratti distintivi di un controspionaggio PSY-OP, progettato per requisire la pubblica disapprovazione di Trump nel servire l'obiettivo del Dipartimento di Stato di minare la Russia e sabotare anche gli sforzi più modesti per essere diplomatico con Mosca. I media e l'establishment difficilmente possono contenere il loro disprezzo per la classe operaia nel furto del loro libero arbitrio, come se nessuna delle loro lamentele su cui l'estrema destra ha capitalizzato potesse essere legittima. Ancora,

La crisi economica globale è ciò che ha alimentato l'estrema destra, ma la sua rinascita in Europa ha veramente origine dalla caduta dell'Unione Sovietica. Nel 1989, lo scienziato politico americano Francis Fukuyama ha teoricamente ipotizzato in The End of History e The Last Man che Karl Marx aveva dimostrato che il comunismo avrebbe sostituito il capitalismo con l'avvento della democrazia liberale. Fukuyama ha scritto:

"Ciò a cui stiamo assistendo non è solo la fine della Guerra Fredda o il trascorrere di un particolare periodo della storia del dopoguerra, ma la fine della storia in quanto tale: cioè il punto finale dell'evoluzione ideologica dell'umanità e l'universalizzazione della democrazia liberale occidentale come forma finale del governo umano ".

Se il socialismo fallisse, quasi trent'anni dopo sembra che lo siano anche il capitalismo e la democrazia liberale. Ci è stato detto che la caduta del comunismo era la "fine della storia" e che non c'erano più ulteriori passi nel processo evolutivo dell'umanità. Una volta che una figura celebre, quello che scrisse Fukuyama, può essere interpretata solo oggi come una predizione colossale fallita da un ciarlatano intellettuale. Sia una rinascita del socialismo che una potenziale discesa nella barbarie fascista sono di nuovo sul tavolo nel nostro attuale momento storico.

Il mese scorso, i media sono rimasti affascinati dalle risate collettive della comunità internazionale durante l'imbarazzante discorso di Trump all'Assemblea generale delle Nazioni Unite che sembrava confermare lo smantellamento dell'egemonia statunitense. Mentre Trump ha chiarito la sua partenza ultra-nazionalista dai suoi predecessori nel denunciare "l'ideologia del globalismo", per abitudine i comunicati stampa hanno trascurato uno dei momenti più significativi dell'indirizzo quando ha dichiarato: "Virtualmente ovunque il socialismo o il comunismo è stato provato, ha prodotto sofferenza, corruzione e decadenza. La sete di potere del socialismo porta all'espansione, all'incursione e all'oppressione. Tutte le nazioni del mondo dovrebbero resistere ad inseguire il socialismo ".

trQuel Trump che ha dedicato una parte della sua tiritera a denunciare il socialismo rivela che le classi dominanti stanno tremando. Da un lato, poiché il capitalismo è in crisi, ampie fasce della classe operaia si stanno disperatamente rivolgendo a un'estrema destra che si appella alla loro rabbia popolare contro l'élite e i pregiudizi contro i migranti. Il capitalismo ha storicamente mantenuto l'estrema destra del sostegno vitale in riserva per assorbire la rivolta nei suoi periodi di crisi, per essere mal indirizzata verso lo sciovinismo e il capro espiatorio, un'opposizione molto più facile da controllare. Se l'estrema destra oggi è ascendente, lo è anche il socialismo che deve cogliere la lotta di classe che è tornata nuovamente alla ribalta determinando la vita politica. Se la democrazia liberale parla della "fine della storia", il fascismo rappresenta la fine dell'umanesimo con la sua ostilità verso la cultura e la civiltà, non importa quanto sia nuova e migliorata la sua immagine. La storia si sta davvero ripetendo. 

Come disse una volta il grande scrittore uruguaiano Eduardo Galeano in quella che avrebbe potuto essere una confutazione alla tesi di Fukuyama: "La storia non dice mai addio. Dice "ci vediamo dopo".

Traduzione di VKorsaro 

Max ParryMax Parry giornalista indipendente e analista geopolitico. I suoi lavori sono apparsi su CounterPunch, Greanville Post, OffGuardian, Global Research, Si dichiara "Dissident Voice" e altro ancora.

 

0
2
0
s2smodern
© Berlin89 2018 - 2019 - 2020
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Accedi
x
x
x

cover Massima Depero copy