Berlinale 70ª. La Corea al ballo del " hip hop "

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Il film "Time to hunt", uno dei due film coreani invitati alla Berlinale 2020 è ambientato in Corea in un futuro prossimo. A causa di una crisi economica il governo sta nuovamente negoziando con il Fondo internazionale, i lavoratori sono in sciopero per protestare contro le ristrutturazioni, e i giovani nelle città già da tempo hanno perso la speranza.

Continue reading

E' l'ecologia la vera star della Berlinale 70ª

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

In "Semina il vento" di Danilo Caputo, Nica (Yile Yara Vianello), l’agronoma ventunenne torna nel paesino d’origine, vicino Taranto, per scoprire il dramma di una terra inquinata, degli ulivi minati da un potente parassita. Non poteva mancare il film su Greta. Ecco i titoli dei film che al festival di Berlino parlano di ambiente

Continue reading

In «Siberia» in compagnia di Jack London

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Abel Ferrara ha accanto a sé il suo complice, il suo vicino di casa al quartiere Esquilino di Roma dove si ostinano dopo anni a bofonchiare appena qualche parola in italiano, il padrino della sua piccola figlia avuta a 66 anni, l’attore con cui ha girato sei film, Willem Dafoe, che torna alla Berlinale due anni dopo l’Orso alla carriera.

Continue reading

E' una guida turistica di Berlino? No, è una ninfa d'acqua marina

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Le undine, dal latino unda, nella tradizione mitologica europea sono ninfe acquatiche che assumono forma umana quando si innamorano di un mortale, ma sono destinate a morire nel caso questi dovesse esserle infedele. Su questo soggetto si concentra Christian Petzold, che con Undine torna dietro la macchina da presa per un riadattamento in chiave moderna del mito, presentato in concorso al 70esimo Festival del Cinema di Berlino.

Continue reading

© Berlin89 2018 - 2019
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Log in



cover Massima Depero copy