Ciao. Hi, goodbye for the restart

 

 

mondo

 

After two years of walking around the Wall in Berlin89 the stop is good.
Hi, goodbye for the restart.

#Ciao. Hi, goodbye for the restart. #Ciao, arrivederci per la ripartenza.

 

 

Le storie dei neri americani repressi da 400 anni

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

L' omicidio di George Floyd, l'uomo che nel pomeriggio del 25 maggio è stato fermato e ucciso da due pattuglie che l'hanno immobilizzato a terra per 8 minuti e 46 secondi con un ginocchio premuto sul  collo. è già  raccontata da Wikipedia, la grande enciclopedia online: I disordini che ne sono seguiti hanno richiamato l'attenzione globale sulle condizioni di vita degli afroamericani degli Stati Uniti. La terza puntata della "Storia delle migrazioni" di Alfredo Venturi si dipana lungo un percorso che va dal Senegal all' America: quattro secoli di una delle più violente migrazioni forzate, che ci riporta a George Floyd.

di Alfredo Venturi

Continue reading

Si chiama Amur l'«ombrello» che protegge Mosca

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

La Russia ha testato un nuovo missile per il sistema di difesa anti-balistica (ABM) della regione di Mosca, il missile “Amur”. Rimpiazza l’ormai vecchio PRS-1 sovietico, entrato in servizio dal 1979. Si tratta di uno dei più potenti e costosi sistemi di difesa aerea della Russia.

di Paolo Molina

Continue reading

Condannati a convivere con le mascherine e i muri

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

IL MONDO DOPO IL CORONAVIRUS -

La caduta del Muro di Berlino passa alla Storia come un evento liberatorio, la fine di un’epoca, ma dopo la Guerra fredda i muri tra popoli e Paesi si sono moltiplicati. Erano solo 7 alla fine della seconda Guerra mondiale. Trent’anni fa nel 1989, quando cadde quello di Berlino, erano diventati 16. Nei 10 anni dopo la fine della Guerra fredda ne sono stati costruiti 14. Oggi gli studiosi ne hanno contati 77: tanti sono i Muri nel mondo. Dal 12 marzo la Pandemia ne ha aggiunto un altro all'elenco, ha fatto tornare il "muro" a Gorizia. Dopo 16 anni il capoluogo isontino e Nova Gorica tornano "città divise" come ai tempi della cortina di ferro. Manca soltanto il filo spinato e la visione d'insieme sarebbe completa.

di Valeria Mirabella

Continue reading

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020
Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

Log in



cover Massima Depero copy