Nei mattatoi i tedeschi riscoprono l'orrore

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Il più grave focolaio da Covid-19 in Germania è scoppiato nel più grande macello del Paese, Tönnies a Rheda-Wiedenbrück in Renania settentrionale Vestfalia da dove con la pandemia è emerso un sistema di sfruttamento industriale con i lavoratori trattati come schiavi. Chi è il "barone" della carne Clemens Tönnies additato dai sindacalisti per le pessime condizioni di lavoro, dagli animalisti per il cattivo trattamento del bestiame, dagli ambientalisti per l’alto tasso di inquinamento, dai salutisti per la bassa qualità dei prodotti alimentari venduti a prezzi stracciatissimi. I"lavoratori provenienti dall’Est Europa dormono in un’unica stanza e in sessanta dividono bagno e cucina", in quello che il quotidiano di Monaco Süddeutsche Zeitung definisce "Uno Stato nello Stato".

di Lina Verschwele

Pin It

Weiterlesen

«Germania egoista, meschina e vigliacca», parola di Der Spiegel

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Va giù duro il settimanale tedesco con la più grande tiratura in Germania, l'unica voce della stampa mainstream a schierarsi a favore degli eurobond perchè - sostiene il settimanale - non c'è altra forma per poter affrontare questa crisi. La Cancelliera doveva dichiararlo a chiare lettere invece ha tergiversato ricordando che gli italiani non sono mai stati in grado di gestire il proprio denaro e che qualsiasi concessione a loro e agli spagnoli  "ci suonerebbe come una sconfitta", scrive del Spiegel. Pertanto, la Cancelliera "non avrebbe mai dovuto spingersi cosi' lontano", conclude il settimanale 

Pin It

Weiterlesen

E' il boom immobiliare il tormento di Berlino

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

di Annette Krause-Thiel

La Bundesbank ha puntato il dito sui crescenti rischi della stabilità del sistema bancario tedesco. Ha indicato il mercato immobiliare, come la maggiore fonte di preoccupazione, poiché prezzi delle case e degli appartamenti continuano a salire, di conseguenza il volume dei mutui erogati si sarebbe moltiplicato, come ha  scritto Die Welt commentando i dati Bundesbank.

Pin It

Weiterlesen

Black box Schufa, ma che trombata tedesca è?

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

In Germania è noto a tutti i cittadini. E per qualcuno rappresenta anche un “incubo". Chiunque voglia aprire un mutuo o affittare un appartamento viene valutato attraverso un punteggio in grado di predire la sua affidabilità creditizia. A realizzare il sistema di rating è una società privata - chiamata Schufa, i cui maggiori azionisti sono le banche tedesche - e che raccoglie informazioni su oltre 67 milioni di cittadini e poi, attraverso un algoritmo proprietario, le traduce in un punteggio.

Pin It

Weiterlesen

È così che la Zalando di Germania controlla e poi licenzia i dipendenti

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

di Alexander Hagelüken e Michael Kläsgen 

Il gigante tedesco dell'abbigliamento online  con  un fatturato nel 2018 di 5388 miliardi di Euro utilizza Zonar, il software con il quale i manager valutano in maniera completa i punti di forza e di debolezza dei dipendenti. Lo rivela una ricerca dell' Humboldt-Universität di Berlino pubblicata dalla Süddeutsche Zeitung  che dipinge un quadro finora inedito del miracolo economico tedesco. 

Pin It

Weiterlesen

Mario Draghi? No, è il conte Draghila

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

La stampa tedesca va giù pesante. "Conte Draghila" titola la Bild Zeitung un pezzo corredato da un fotomontaggio in cui il presidente della Bce viene ritratto con due denti aguzzi e affilati. "Succhia i nostri conti correnti, svuotandoli", accusa la Bild.

Pin It

Weiterlesen

Oramai in Europa l'utilitaria doc è cinese

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Una dura sorpresa per l’industria autobilistica tedesca, che è entrata in affanno perchè a corto di idee. Un'amara realtà anche per l'Italia che esporta componenti d'auto principalmente in Germania.

Pin It

Weiterlesen

Muoversi a Berlino costerà solo un euro al giorno

{fa-info-circle } Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Non è il biglietto gratuito immaginato dalla coalizione rosso-verde, ma è «una svolta epocale». 100 milioni in due anni di mancati incassi. Ma il sindaco Müller insiste nel proseguire nella sua scelta. È un investimento in antitesi alle grandi opere in città.

Pin It

Weiterlesen

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Anmelden



Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31